RICHIESTA BONUS DISAGI CALDICIDIO SUI TRENI

bannerino-home

QUESTIONARIO ANGELI DEL RICICLO 2015


Cerca nel sito

Top Video - Capitan Ventosa

Get the Flash Player To see this player.

Consumatori Network

bottone_sportellinrete
bottone_cittadinidigitali
bottone_alcoliceberg

Prima di tutto la salute” questo sarà il filo conduttore dell’assemblea annuale di Assoutenti Liguria, che si svolgerà lunedì 27 giugno a partire dalle ore 17 e che collegherà varie tematiche legate alla salute, ai consumatori e ai cittadini in generale.
 

Malattie nuove – Quest’anno per la prima volta Genova è stata protagonista della giornata internazionale per la Fibromialgia (12 maggio), più nota come “male invisibile”. Assoutenti, impegnata sul fronte delle malattie nuove o sconosciute, si è fatta promotrice dell’evento ed insieme al Comitato per il Riconoscimento della Fibromialgia ha aperto un dialogo con la Regione Liguria per fare in modo che questa patologia venga finalmente riconosciuta come cronica ed invalidante.

Assistenza – La salute è un diritto di tutti e passa anche attraverso l’assistenza, quella che da anni Assoutenti promuove in forma domiciliare a favore soprattutto di anziani, invalidi e di tutti coloro che hanno difficoltà ad accedere a servizi e cure.

Inquinamento – Cosa respiriamo tutti i giorni? Il fattore inquinamento incide molto sulla salute e per questo va tenuto sotto controllo, individuando le maggiori fonti presenti in città. Questo l’obiettivo del comitato RespiriAmo Genova che, promosso da Assoutenti e con l’aiuto di tecnici ed esperti di settore, sta lavorando per combattere le principali fonti di inquinamento nel capoluogo ligure, legate da un lato alle industrie e ad un Blueprint che andrebbe rivisto, dall’altro al traffico e alla circolazione di mezzi vetusti come gli autobus, che potrebbero essere sostituiti dai tram.

Alimentazione – Salute è anche sinonimo di buona alimentazione, per questo Assoutenti continua a promuovere il consumo di prodotti sani e genuini, che dai campi arrivino direttamente alla tavola, e contemporaneamente tutela il diritto dei consumatori nella richiesta di maggiori controlli su tutti gli alimenti, specialmente quelli destinati alle mense scolastiche.

ColdirettiLega Consumatori Liguria e tutte le altre associazioni dei consumatori riconosciute dalla Regione Liguria si uniscono per chiedere di modificare l’attuale normativa sulla etichettatura nel settore della pesca al fine di estendere l’obbligo, lungo tutta la filiera, di inserire alcune informazioni che riteniamo determinanti per la tutela del Made in Italy e dei consumatori.

alt

Si richiede di introdurre tre dati essenziali sull’etichetta esposta alla vendita:

  • Data del pescato;
  • Se il pesce è stato trattato con qualche elemento chimico (sbiancante o altra tipologia);
  • Provenienza specifica del prodotto oltre al codice FAO: es. mar Ligure

L’iniziativa si svolgerà sabato 28 maggio 2016 dalle ore 10.00 presso il Mercato del Pesce di Genova-Calata Vignoso, per sostenere le nostre richieste volte ad ottenere maggiore trasparenza per i consumatori, per tutelare le produzioni locali per una battaglia di civiltà, per chi ama l’Italia e gli Italiani.

Lega Consumatori, Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Casa del Consumatore, Codacons, Federconsumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Sportello del Consumatore

alt

 

Si è svolto venerdì 13 maggio l’incontro richiesto da Assoutenti Liguria e dalle Associazioni pendolari federate per fare il punto sugli interventi infrastrutturali che Rete Ferroviaria ha in corso e in programma in Liguria.

Presenti il Presidente di Assoutenti, Furio Truzzi, i rappresentanti dei Comitati Pendolari Federati Enrico Pallavicini e Sebastiano Lopes, insieme all’Assessore ai Trasporti e Turismo della Regione Liguria Giovanni Berrino. Rete Ferroviaria Italiana è stata rappresentata dal Direttore Commerciale Esercizio e Rete,Gianpiero Strisciuglio, dal Direttore della Direttrice Tirrenica Nord, Marco Toccafondi e dal Direttore Territoriale Produzione Liguria, Marco Torassa.

La riunione si è svolta in un clima di dialogo costruttivo confermando, innanzitutto, i tempi di attivazione del raddoppio Andora-San Lorenzo la cui apertura è prevista per l’11 dicembre 2016. Per quanto riguarda il tratto Andora-Finale Ligure è stato ricordato che il Progetto Definitivo è stato consegnato, nel 2012, alla Struttura tecnica del Ministero Infrastrutture e Trasporti e che la Legge di Stabilità del 2015 ha autorizzato l’erogazione di 15 milioni di euro per 15 anni (225 milioni) a fronte di un costo complessivo dell’opera di 1.490 milioni.

Rimanendo nella zona del Ponente Ligure è stata annunciata la riduzione, di circa venti giorni, dei tempi di realizzazione degli interventi di manutenzione previsti per la Galleria Capo Mele che prevedono la chiusura del tratto di linea tra Albenga e Andora dal 2 novembre all’11 dicembre. In questo periodo i treni regionali e Intercity provenienti da Genova faranno capolinea nelle stazioni di Albenga e/o Alassio mentre è in corso di definizione il servizio ferroviario e stradale che sarà operativo tra Ventimiglia e Andora.

Si è proceduto con un aggiornamento sugli interventi di potenziamento, in corso, nel nodo di Genovaconfermando il proseguimento, per fasi, delle attività e la rivisitazione del progetto per il Piano Regolatore  di Sampierdarena. Questo eviterà la sospensione dei collegamenti ferroviari Nord-Sud e verso Ovada per la durata, inizialmente prevista di 490 giorni.

Confermati gli interventi di scavo della galleria S. Tomaso tra Genova Brignole e Genova Piazza Principe per i quali sarà necessario interrompere due dei quattro binari esistenti nella tratta, dal 12 giugno al 14 agosto 2016 con una conseguente riduzione dell’offerta commerciale, al pari di quanto già avvenuto lo scorso anno.

Confermata anche la volontà di procedere con la progettazione e realizzazione degli interventi di potenziamento infrastrutturale, nei tratti “a monte” della nuova linea del Terzo Valico dei Giovi, utili per la velocizzazione delle linee Genova-Milano e Genova-Torino.

Si è poi passati a fare il punto sulle stazioni di Genova Brignole e Genova Piazza Principe nelle quali sono stati recentemente rinnovati gli impianti di informazioni al pubblico sia audio che visivi e dove è previsto un ulteriore implementazione di monitor entro il primo semestre del prossimo anno.

I Comitati hanno segnalato la necessità di un miglioramento della qualità degli annunci audio eseguiti manualmente e di un sistema di informazioni adatto anche alla clientela ipoudente. Rfi si è impegnata a verificare entrambe le problematiche ed individuare le possibili soluzioni.

Per quanto riguarda la stazione di Genova Piazza Principe è stato ricordato l’avvenuta attivazione degli ascensori che collegano il sottopasso con tutti i binari, l’apertura del tunnel di collegamento con la metropolitana ed è stata data notizia del prossimo avvio della progettazione per l’innalzamento dei marciapiedi di binario a 55 cm di altezza al fine di agevolare l’ingresso e l’uscita dai treni. Gli interventi di realizzazione saranno avviati entro l’anno e saranno eseguiti per fasi senza interferire con la circolazione ferroviaria.

In tema di passaggi a livello, che spesso condizionano la regolarità della circolazione ferroviaria, è stata data notizia delle attività in corso di realizzazione del sottopasso che andrà a sostituire il passaggio a livello di Genova Bolzaneto alla fine del prossimo anno. Altro attraversamento di interesse delle Associazioni è quello di Bogliasco per il quale esiste già il progetto dell’opera sostituita e il finanziamento ma è al momento in stand-by per la mancanza di un accordo con il Comune.

Rfi ha poi accolto le richieste delle Associazioni e si è impegnata a verificare la possibile inversione delle tracce degli Intercity Milano-Ventimiglia 689 e 687, al termine degli interventi al Piano Regolatore di Ventimiglia –attualmente in corso-.

Assoutenti e i Comitati Pendolari Federati hanno dato appuntamento a dicembre a RFI e all’Assessore Berrino per festeggiare insieme l’apertura del raddoppio Andora-S.Lorenzo, fiduciosi che questa impresa sia finalmente consegnata alla Liguria dopo anni di ritardo, riservandosi, in caso di ulteriori malaugurati ritardi, di richiedere forme di compensazione per gli utenti fino alla gratuità del viaggio.

alt

 

Quest’anno per la prima volta anche Genova è stata protagonista della giornata internazionale per laFibromialgia. Il 12 maggio in via XX Settembre il Comitato per il riconoscimento della Fibromialgia, con il patrocinio della Regione Liguria e del Comune di Genova e con la collaborazione di Assoutenti LiguriaAisf Onlus,Comitato IMI, Adas Onlus e Altra Società, ha organizzato un punto d’informazione per sensibilizzare la cittadinanza ma non solo.

Il comitato ha presentato le sue richieste alla Regione Liguria, ovvero:

  • che la patologia venga riconosciuta invalidante, con relative esenzioni e punteggi di invalidità
  • che venga costituito un centro specifico di riferimento regionale
  • che vengano prodotti e diffusi protocolli diagnostici e di cura
  • che si provveda alla formazione di medici di base e specialisti
  • che vengano istituite nelle Asl terapie di gruppo riabilitative
  • che venga costituito un apposito registro regionale

Questi sono solo i primi passi per cercare di alleviare le sofferenze di chi è affetto da Fibromialgia, una patologia da troppo tempo considerata invisibile, ma che può colpire chiunque, anche i soggetti più giovani.

Aderisci anche tu al Comitato per il Riconoscimento della Fibromialgia, tramite l’omonima pagina Facebook, oppure telefonandoci ad uno dei nostri numeri 010 540256 – 010 8691845 o scrivendo una mail a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Uniti non saremo più invisibili!

Newsletter

Attraverso questo modulo è possibile iscriversi
alla newsletter quindicinale dei consumatori

L'iniziativa è parte integrante del progetto INFORMA CONSUMATORI LIGURIA e rientra nel programma generale di intervento 2009/2010
della Regione Liguria realizzato con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

Registro Stampa n°17/05 del 21/10/2005 Autorizzazione del Tribunale di Genova

Realizzazione AntMedia - Informativa Privacy