, , ,

Tariffe sovraregionali distorte: rimborsi per gli abbonati

Dal 2011 i Comitati Pendolari Assoutenti sono impegnati in una battaglia che ha fatto emergere la distorsione tariffaria applicata agli abbonamenti sovraregionali, indotto Trentalia e la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome all’introduzione di un nuovo sistema tariffario ed ora  è volta a garantire agli abbonati l’ottenimento di adeguati rimborsi.

 

COSA DEVE FARE L’ABBONATO

 

  1. Iscriversi al REGISTRO DEI RISARCIMENTI ASSOUTENTI per rimanere sempre informato e ricevere indicazioni aggioornate sul da farsi: www.assoutenti.liguria.it/registro-dei-risarcimenti/
  2. PERIODO SETTEMBRE 2017/MARZO 2018: Conservare tutte le ricevute degli abbonamenti (cartacei o pdf) stipulati in questo periodo (o gli annuali comprensivi di esso). Le ricevute serviranno a fine marzo (con modalità che devono ancora esserci comunicate) per usufruire di 7 mensilità di rimborso dei differenziali tariffari fra tariffe calcolate con algoritmo in atto e tariffe calcolate con algoritmo concordato con Regioni e Trenitalia.
  3. PERIODO  GENNAIO 2012/AGOSTO 2017: Ricercare abbonamenti sovraregionali del periodo o in alternative ricevute di carta di credito, estratti bancari relativi all’acquisto degli stessi, o in extrema ratio dichiarazione del datore di lavoro che attesti continuità lavorativa comprensiva del periodo gennaio 2012 > agosto 2017 e autodichiarazione che attesti la residenza in altra città da quella del luogo di lavoro.
  4. Sottoscrivere la lettera di reclamo/interruzione termini a Trenitalia per poter accedere alle iniziative volte alla restituzione delle somme pagate in più fra gennaio 2012 e agosto 2017. Il facsimile della lettera può essere richiesto scrivendo a info@assoutenti.liguria.it

 

LE TAPPE PIU’ RECENTI DEL CASO SOVRAREGIONALI


Il 27 settembre 2017 la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome delibera il nuovo impianto tariffario (calcolato su algoritmo proporzionale come proposto da Assoutenti), con un rimborso ad Aprile 2018 di 7 mensilità dei delta tariffari fra la tariffa applicata e la tariffa calcolata con algoritmo corretto, in conseguenza del fatto che trenitalia (AD Iacono) recepisce l’accordo Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome sul nuovo sistema di calcolo delle tariffe sovraregionali ma, per ragioni di adeguamento tecnico dei sistemi di vendita, si prende 6 mesi per l’applicazione concreta di tale accordo.


Il lavoro fatto con Trenitalia (AD Morgante), che valuta positivamente la richiesta di bonus compensativi rilasciati dall’azienda ferroviaria come premio fedeltà agli abbonati per gli importi ingiustamente pagati tra il gennaio 2012 e il luglio 2017, viene sconfessato (AD Iacono).

 

Il 30/11/2017 le Associazioni dei Consumatori emettono un comunicato per denunciare la mancata convocazione da parte di Trenitalia Spa relativamente alle modalità di risarcimento per gli abbonati sovraregionali per il periodo gennaio 2012 – giugno 2017 e annunciano azioni a riguardo.

Di Assoutenti