Corso Nazionale Formazione Lega Consumatori

Si è svolto anche quest’anno a Ronchi di Massa il Corso nazionale di formazione per gli operatori ed i conciliatori di Lega Consumatori nei settori dell’energia, delle telecomunicazioni e del sistema idrico.

Come evidenzia Alberto Martorelli, Vice Presidente di Lega Consumatori Liguria e membro della Presidenza Nazionale con delega alla formazione, “l’iniziativa formativa ha visto la numerosa partecipazione di operatori provenienti da tutta Italia ed è stata realizzata con l’obiettivo di fornire le principali nozioni per gestire al meglio i reclami e le conciliazioni”.

Sono state affrontate, attraverso una metodologia semplice ed efficace, le principali tematiche che si trovano ad affrontare gli operatori degli sportelli, tra cui le caratteristiche del mercato dell’energia (tutelato e libero), la differenza tra letture stimate ed effettive, il diritto di ripensamento, l’analisi delle bollette, le modalità per effettuare i reclami e le conciliazioni.

Stessa impostazione è stata seguita per i comparti delle telecomunicazioni e del sistema idrico; particolarmente apprezzate sono state inoltre le simulazioni dei casi svolte dai partecipanti con lo scopo di approfondire le pratiche maggiormente segnalate dai consumatori.

All’interno del programma formativo, da notare la prestigiosa partecipazione dell’ Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente (Arera) e dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom), grazie alle quali è stato possibile analizzare dettagliatamente le caratteristiche delle procedure di conciliazione presso tali organismi.

Come sottolinea Martorelli, la formazione di operatori e conciliatori, da sempre al centro dell’attenzione di Lega Consumatori, sta assumendo un ruolo primario negli ultimi anni in quanto occorre rispondere quotidianamente alle esigenze dei cittadini attraverso un costante aggiornamento formativo degli operatori, rafforzare la rete di sportelli presenti sul territorio e fornire un adeguato e innovativo servizio di tutela dei consumatori”